Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


(30/08/2018) - Due eventi in Trentino, dal 31 agosto al 2 settembre, dedicati ai vitigni Enantio e Teroldego

Protagonisti in un week end che prelude la chiusura dell’estate e l’avvio delle feste vendemmiali, Enantio e Teroldego si propongono in due eventi a loro dedicati rispettivamente ad Avio nella bassa Vallagarina e Mezzocorona nel cuore della Piana Rotaliana

Due eventi in Trentino, dal 31 agosto al 2 settembre, dedicati ai vitigni Enantio e Teroldego

Ringraziamo Rosaria Benedetti, sommelier e degustatrice, per averci fornito la presentazione di ‘’Uva e dintorni’’ e de ‘’Il Settembre Rotaliano’’.

Uva e dintorni
Dove: Avio
Quando: 31 agosto-02 settembre 2018
Programma

 

L’Enantio, raro piede franco, sembra avere ritrovato, grazie alla tenacia dei produttori della Terra dei Forti, una strada sicura per esprimere tutto il suo potenziale, rimasto per decenni nascosto sotto le pieghe del solo utilizzo negli assemblaggi. Vino dal piglio un poco brusco, ritratto del contadino di un tempo, che bisogna conoscere per apprezzare. L’aspetto semplice ed essenziale può trarre in inganno, ma il colore fitto e i suoi profumi di terra e di frutta rossa lasciano presagire struttura e gustosità che si confermano pienamente nel sorso. Come le migliori sorprese, è meglio attenderlo che svelarlo. Acidità e tannini infatti consentono passaggi in legno più o meno lunghi che attenuano il tratto rustico conferendo al vino tutta la nobiltà che gli compete e una invidiabile longevità.

Per informazioni: www.uvaedintorni.com

Il Settembre Rotaliano
Dove: Mezzocorona
Quando: 31 agosto-02 settembre 2018


Il Teroldego, vino storico apprezzato nel Concilio di Trento e dagli Asburgo, è invece già pienamente affermato. Eclettico e molto espressivo, sa comportarsi sempre con grande eleganza, sia in gioventù che nella maturità. A lui sono dedicate ricerca e innovazione per affinare ancor più le sue doti congenite di espressività. La nuova Associazione TeroldeGo Evolution, sinergia di giovani produttori, sta lavorando per ripristinarne il Consorzio di Tutela. Rosa chiaretto, rosso rubino ed effetto granato sono le tonalità del calice, mentre l’olfatto vola in crescendo, dal varietale profumo della viola alla balsamicità più evoluta. Sorsi a tutto tondo che lasciano grandi soddisfazioni gustative e non deludono mai. La struttura è sempre convincente, la vitalità lunga, anzi lunghissima. È consentito dimenticarene qualche bottiglia in cantina.

Per informazioni e programma: www.settembrerotaliano.it


IN VETRINA
ITALIA DEL VINO
Richiesta Informazioni »»