Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


(23/10/2014) - Vuoi esporre il tuo vino ad Expo 2015?". Ecco tariffe e opportunità per le cantine

Sarà possibile anche la vendita con una enoteca virtuale. Previsto un percorso emozionale e attesi due milioni di visitatori. Tutti i particolari di "A taste of Italy" illustrati dai vertici di Veronafiere

Vuoi esporre il tuo vino ad Expo 2015?". Ecco tariffe e opportunità per le cantine

Un'esposizione democratica e alla portata di tutti.

Questo il messaggio lanciato da Veronafiere, oggi a Verona durante la presentazione del Padiglione “Vino – A Taste of Italy” per Expo 2015, ai rappresentanti di regioni, associazioni, consorzi e produttori.
Un progetto, il "Padiglione Vino - A Taste of Italy”, concepito per rappresentare e raccontare la storia e i prodotti di tutto il comparto enoico italiano in duemila metri quadrati, situati all’incrocio strategico tra cardo e decumano dell’area Expo, sull’arteria centrale che porta verso la lake Arena. 

Per andare incontro alle esigenze e alle possibilità economiche dei produttori va l’offerta “entry level” che consente di poter posizionare una bottiglia nella prestigiosa e suggestiva area de “La Biblioteca del Vino”, al primo piano del Padiglione per un periodo di tre mesi, al costo di 3.000 euro più Iva (più un primo numero di bottiglie necessarie alle degustazioni) che sale a 5.000 euro più Iva per due bottiglie e a 9.000 euro più Iva per 4 bottiglie.
In tali tariffe è compresa anche la presenza dei prodotti nell’enoteca virtuale per la vendita online durante tutta la durata della manifestazione: un sistema che rappresenta una potenziale fonte di ricavo per le aziende.

"Un obiettivo," spiega Gianni Bruno, manager per il food e il wine di Veronafiere, "quello della rappresentazione democratica di tutti gli eccellenti produttori, grandi e piccoli, che contribuiscono alla ricchezza e unicità del nostro sistema che si riflette nel concept del progetto e che cerchiamo di ribadire e promuovere per offrire, a prezzi abbordabili, visibilità ai prodotti italiani dal nord al sud Italia".

Per i produttori che desiderano essere presenti per tutti i sei mesi dell’Expo, l’offerta per posizionare una, due o quattro bottiglie è rispettivamente di 4.500, 8.000 e 15.000 euro più Iva. Tutte le offerte prevedono inoltre una gestione flessibile delle bottiglie, consentendo almeno un cambio di etichetta durante il periodo e la presenza di sommelier per l’assistenza alla degustazione dei visitatori.

Inoltre per Regioni, Consorzi e grandi produttori, che desiderano o necessitano di ampi spazi dedicati, saranno disponibili aree che verranno completamente allestiti e personalizzati, dotati di banchi multimediali con video e tablet, attraverso i quali sarà possibile arricchire la presentazione della storia dei vini proposti, con tariffe legate al numero di vini proposti.
Inoltre, verrà messa a loro disposizione una sala per l’organizzazione di una degustazione a settimana. I vini saranno anche inclusi nell’offerta dell’enoteca virtuale per la vendita online durante tutta la durata della manifestazione.

Per rendere alla portata di tutti la manifestazione, il tasting sarà organizzato in un percorso emozionale che conduce il visitatore alla conoscenza storica, ambientale e di produzione del vino. "Questo perché dei due milioni di visitatori previsti del Padiglione, sui 20 milioni di presenze totali stimate da Expo 2015" chiarisce Bruno "molti non conoscono, o conoscono poco, il prodotto vino e la cultura millenaria che lo accompagna".

Un viaggio nel tempo e nello spazio del vino, che inizia con un antico palazzo del ‘500, con affreschi ed elementi scultorei, per presentare i momenti più significativi della cultura e architettura italiana e della storia del vino con le sue tradizioni. Una scalinata, caratterizzata dalla presenza di enormi acini, condurrà il visitatore al primo piano dedicato all’attività di promozione e conoscenza diretta del vino.

La novità principale è la multimedialità. Per preparare tale esperienza infatti ogni visitatore disporrà di un bicchiere e di una applicazione mobile che, grazie al collegamento wireless con le postazioni wine dispenser, sarà in grado di fornire dettagliate informazioni sui vini in degustazione, guidando il visitatore alla scoperta del mondo del vino italiano, con la possibilità poi di acquistare direttamente online i vini appena degustati.

Al primo piano sarà creata attraverso l’uso di wine dispenser, un’enoteca permanente, la Biblioteca del Vino, dove i vini potranno essere assaggiati dai visitatori con una degustazione autonoma oppure guidata da sommelier professionisti che illustreranno le caratteristiche e peculiarità organolettiche dei vini.
Sarà l’occasione per il visitatore di conoscere e «costruire» la propria esperienza di avvicinamento al vino.

Sempre al primo piano verranno allestite apposite Aree d’Incontro: spazi autonomi utilizzabili in diversi periodi dell’Expo, a rotazione temporale, per incontrare le richieste di aziende, consorzi, istituzioni e operatori del settore.
In queste aree si potranno conoscere e degustare, sempre utilizzando il sistema dei wine dispenser, le diverse tipologie di vini.  Il primo piano rappresenterà quindi l’area più «dinamica» del Padiglione del Vino, legata alla presenza dei vini di tutti i territori italiani e delle varie tipologie di vitigni.

Completerà il percorso la cosiddetta Cantina Web che permetterà l’acquisto del vino in degustazione attraverso un sito di e-commerce.

Al piano superiore, la Terrazza, sarà sviluppata una sala multifunzione per masterclass e wine tasting per conoscere le diverse tipologie di vino, peculiarità e biodiversità, nonché una Vip lounge per i momenti istituzionali più importanti o la creazione di eventi specifici.

"Un padiglione ad alto contenuto tecnologico, pensato in un’ottica di totale sostenibilità poiché ogni singolo elemento sarà riutilizzato" racconta Giovanni Mantovani direttore di Veronafiere. "Inoltre tutti i vini saranno degustati utilizzando un meccanismo di wine dispenser che consente alle aziende di poter considerare una presenza del proprio vino senza l’aggravio di costi aggiuntivi di personale, servito ad una temperatura ottimale, assicurando tuttavia al contempo la massima valorizzazione delle etichette grazie alla presenza di sommelier professionisti in grado di affiancare e guidare il pubblico nella degustazione".

Tratto da www.cronachedigusto.it

catch a cheater husbands that cheat wives that cheat
women who cheated how do i know if my wife cheated why wife cheat
online cheat women how to cheat wife
abortion pill pittsburgh abortion pill pain surgical abortion process
dating sites for married people redirect unfaithful husband
dating sites for married people redirect unfaithful husband
gabapentin and bad taste gabapentin and bad taste gabapentin and bad taste
sumatriptan succinate sumatriptan succinate sumatriptan succinate
generic cialis overnight site discount cialis
cialis manufacturer coupon 2016 free prescription drug discount card new prescription coupon
augmentin générique click augmentin injectable
ventolin inhaler yan etkileri click ventolin inhaler fiyat
voltaren precio voltaren supositorio voltaren crema
free cialis coupon 2016 click coupons for prescription drugs
perilax gel perilax 90 perilax 2016
atarax recept atarax uses atarax cream

IN VETRINA
Az. Agr. Silvano Bolmida
Scheda Cantina »»