Italia del Vino - Expo 2015
Ricerca

 


Presentato il Contrada Santo Spirito Etna Rosso 2015 di Palmento Costanzo

Palmento Costanzo nel giro di pochi anni, nasce nel 2011, è diventata una delle realtà più interessanti e dinamiche della viticoltura siciliana: siamo sul versante nord dell'Etna, a Passopisciaro. Proprietaria è Valeria Agosta che, per fascino e competenza, io chiamo l’Elena Walch dell'Etna !

Presentato il Contrada Santo Spirito Etna Rosso 2015 di Palmento Costanzo

Palmento Costanzo nel giro di pochi anni, viene fondata nel 2011, è diventata una delle realtà più interessanti e dinamiche della viticoltura siciliana: siamo sul versante nord dell'Etna, a Passopisciaro, una frazione di Castiglione di Sicilia (Castigghiuni in siciliano), comune siciliano di neppure 4.000 abitanti in provincia di Catania, facente parte del circuito dei borghi più belli d'Italia.

La storia vitivinicola dell'Etna risale alla colonizzazione greca della Sicilia Orientale (729 a.C.), anche se vi sono già testimonianze di comunità agricole riferentesi al Neolitico. Negli ultimi 20 anni questo territorio ha vissuto un vero e proprio rinascimento, con la nascita di aziende, impianto di nuovi vigneti e l'ottenimento di premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali a testimonianza del comune percorso di ricerca della qualità.

Tra queste nuove aziende vi è appunto Palmento Costanzo, di proprietà dei coniugi Mimmo Costanzo e Valeria Agosta, anima dell'azienda e vera donna del vino, che si è catapultata con enorme entusiasmo in quest'avventura, entusiasmo che con cui immancabilmente contagia quando racconta della loro cantina e dei loro vini, tanto da farmela soprannominare, per fascino e competenza, l'”Elena Walch dell'Etna” ! ……….

(Il seguito puoi leggerlo direttamente su www.ilsole24Ore.com:     CLICCA QUI   )

Mauro Giacomo Bertolli


IN VETRINA
Az. Agr. Silvano Bolmida
Scheda Cantina »»